Nella scelta degli infissi per la propria abitazione, ufficio o azienda, il mercato offre molteplici soluzioni. Fra le tante, gli infissi scorrevoli alzanti o traslanti, stanno riscuotendo un notevole successo in questi ultimi anni.

Il perché della fortuna degli infissi scorrevoli

Gli infissi scorrevoli:

  • consentono di ottimizzare gli spazi
  • consentono una maggiore luminosità agli ambienti
  • ben si prestano ad ampie aperture
  • necessitano di una minore manutenzione.

 

I materiali più utilizzati per la costruzione degli infissi sono: PVC, legno o materiali misti come legno/alluminio, la vetrocamera è composta solitamente da vetri bassoemissivi, che trattengono il calore anche del 90% o con vetri selettivi o a controllo solare, che trattengono i raggi ultravioletti rilasciando il calore gradualmente. Entrambe le soluzioni assicurano un ottimo risultato nella trasmittanza termica.

Serramenti scorrevoli alzanti o traslanti. Differenze e soluzioni

Gli infissi a serramenti scorrevoli possono essere: a serramenti scorrevoli alzanti o a serramenti scorrevoli traslanti. Vedremo di seguito quali sono le differenze fra queste due tipologie e quali scegliere in base alle proprie esigenze.

Serramenti scorrevoli alzanti

Gli infissi a serramenti scorrevoli alzanti sono costituiti da due ante che scorrono parallele in una guida a due corsie, ripiegandosi una sull’altra.

I moderni materiali come il PVC, consentono di avere profili eleganti, sottili e resistenti allo stesso tempo, che fungono da cornice, in veste minimalista valorizzando le ante in vetro. I modelli in legno o legno/alluminio uniscono alla classicità e al gusto estetico del legno, la resistenza all’acqua e agli agenti atmosferici dell’alluminio opportunamente trattato.

Solo la scelta ideale per ampie aperture, consentono di trasformare un’intera parete in una vetrata. Non hanno bisogno di cassa o contro-cassa in quanto sfruttano lo spessore murario della parete. I modelli di serramenti a doppia serratura, consentono di poter aprire entrambe le ante a seconda delle esigenze.

Rappresentano la scelta ideale per l’abbattimento delle barriere architettoniche, sia in strutture pubbliche o private che nelle abitazioni, l’apertura filo-pavimento, consente di non avere nessun inciampo.

I serramenti scorrevoli alzanti costituiscono la soluzione ideale per le aperture che si affacciano direttamente sulla veranda o su un giardino, con la loro vetrata consentono di godere appieno del panorama circostante e della massima luminosità senza l’inconveniente delle intemperie invernali o dei raggi ultravioletti troppo forti.

Infissi scorrevoli traslanti

I serramenti scorrevoli traslanti sono costituiti anch’essi da ante in vetro su profilo alluminio, PVC, legno o legno/alluminio. L’infisso a serramenti scorrevoli traslante differisce da quello alzante per il suo sistema di chiusura. In questo sistema un’anta resta fissa, mentre l’altra viene chiusa su quella fissa comprimendone la guarnizione di tenuta.

L’utilizzo dei serramenti scorrevoli traslanti sono la soluzione ideale per aperture di dimensioni medio-grandi. Permettono la sostituzione di intere pareti murarie con vetrate. Sono la soluzione pratica per trasformare uno spazio semiaperto in una veranda. I serramenti scorrevoli traslanti necessitano di uno zoccolo murario dal pavimento. Costituiscono una pratica soluzione per la trasformazione di pareti in parti finestrate, soluzione ideale anche per chi vive in un appartamento o necessita di un ambiente di lavoro areato e luminoso.

Detrazioni fiscali per la sostituzione degli infissi

Grazie alle loro prestazioni ad alto isolamento termoacustico, la posa in opera di entrambi gli infissi, scorrevole alzante o traslante, o la sostituzione di vecchi infissi con queste tipologie, rientrano pienamente nelle agevolazioni previste dal “bonus casa” e nelle detrazioni fiscali previste nella finanziaria 2022.